Nuovi arrivi nel circuito Ecoristorazione: Muse Café

CatturaNuovo ingresso nel circuito Ecoristorazione Trentino: arriva il Muse Café di Trento.

Leggi tutto →


Biologico e filiera corta nella ristorazione, criticità e consigli

tagliere-di-formaggiFare eco-ristorazione senza prodotti da filiera corta o senza prodotti bio è impossibile. Sarebbe un po’ come fare surf senza tavola. Tuttavia, procurarsi prodotti da filiera corta o biologici non è facile. Il che, da sillogismo, ci dice che fare eco-ristorazione non è facile.

Tuttavia, la necessità di preservare l’unico pianeta che abbiamo, anche e soprattutto quando mangiamo e facciamo da mangiare, c’impone di provarci. Come pure la necessità di distinguerci da un’offerta ristorativa, quella tradizionale, che ai lidi dell’ecologico è ancora ben lungi dall’approdare, al di là di alcune criticabili operazioni di greenwashing.

Leggi tutto →


Pian dei Fiacconi, il primo eco-rifugio: intervista al gestore Guido Trevisan

guido trevisan pian dei fiacconiIl 17 agosto 2016 il marchio Ecoristorazione Trentino è stato assegnato al primo rifugio alpino d’alta quota, il Rifugio Pian dei Fiacconi di Canazei. Abbiamo intervistato il gestore, Guido Trevisan.

Leggi tutto →


Arriva il primo rifugio d’alta quota: Pian dei Fiacconi di Canazei!

Ecoristorazione al Pian dei Fiacconi

Il marchio Ecoristorazione Trentino raggiunge una nuova vetta, stavolta letteralmente: il 17 agosto 2016 è stato assegnato al primo rifugio alpino d’alta quota, non raggiungibile con strada rotabile, il Rifugio Pian dei Fiacconi di Canazei.

Leggi tutto →


Hotel Regina Elena, l’eco-ristorante più virtuoso del Trentino

Laura e Vlajko, gestori dell'Hotel Regina Elena di Caderzone

Laura e Vlajko, eco-ristoratori dell’Hotel Regina Elena di Caderzone

A luglio vi avevamo annunciato che la nuova Ecoristorazione è diventata operativa. Una delle tante novità è la classificazione degli eco-ristoratori in tre categorie: base, avanzato e virtuoso, a seconda del punteggio ottenuto con le azioni facoltative.

A raggiungere l’elevata soglia di 50 punti (su 74) per diventare eco-ristoratore “virtuoso” è riuscito solo uno di loro: l’Hotel Regina Elena di Caderzone.

Abbiamo intervistato i gestori, Laura e Vlajko. Leggi tutto →


Arriva il primo servizio di catering certificato: Infusione – Associazione di promozione sociale

Da sinistra: Adriana Arata e Daniela Brena.

Da sinistra: Adriana Arata e Daniela Brena.

E’ l’associazione di promozione sociale Infusione di Trento (via Saluga 3/B) la prima realtà trentina ad ottenere il marchio Ecoristorazione Trentino Catering. Abbiamo intervistato la direttrice Adriana Arata e la referente della certificazione Daniela Brena.

Leggi tutto →


Intervista al primo garnì certificato Ecoristorazione Trentino: Eco-Hotel Bonapace

bonapaceL’Eco Hotel Bonapace di Torbole sul Garda è stato il primo garnì a ottenere il marchio Ecoristorazione Trentino, il 10 agosto 2015. Nonostante offra solo il servizio colazione, infatti, quest’ultimo è stato ritenuto sufficientemente significativo per giustificare il rilascio del marchio Ecoristorazione Trentino. Ecco cosa ci dice il gestore, Arrigo Jacobitti, sull’esperienza di certificazione.

Leggi tutto →


Nuovi arrivi nel circuito Ecoristorazione: Malga Albi ed Eco Hotel Bonapace

CatturaNuovi ingressi nel circuito Ecoristorazione Trentino: arrivano Malga Albi di Garniga Terme e l’Eco Hotel Bonapace di Torbole sul Garda.

Leggi tutto →


Nuovi arrivi nel circuito Ecoristorazione: Locanda Maso Sasso, Albergo San Rocco e Le Caore

CatturaNuovi ingressi nel circuito Ecoristorazione Trentino: arrivano la Locanda Maso Sasso di Nogaredo, l’Albergo San Rocco di Peio e il Bar Ristorante Garnì Le Caore di Tesero.

Leggi tutto →


Ecoristorazione aderisce a “Meno sale, più sapori alpini”

erbe-aromaticheEcoristorazione Trentino aderisce a un’iniziativa promossa dall’Associazione Baldensis, dal Parco Naturale Locale Monte Baldo e dalla Rete Comunità del Cibo di Slow Food, prevista il 13 giugno in Trentino e intitolata “Meno, sale, più sapori alpini“.

L’iniziativa è un’importante occasione di cogliere il delicato ed essenziale nodo tra ambiente e salute, esaltando la salubrità e il gusto dei sapori alpini.

Per la serata del 13 giugno i ristoratori aderenti realizzeranno un menù a tema, nel quale si faccia poco o nullo uso di sale, e si lasci spazio, in sostituzione, agli aromi e ai sapori del territorio, nell’ideale costruzione di un “Trentino aromatico“.

Il coordinamento scientifico dell’iniziativa è affidato ad Angelo Giovanazzi, medico di Slow Medicine e presidente dell’Associazione Baldensis.

Del circuito Ecoristorazione aderiscono: Malga Cere di Telve, Trattoria Da Mamma e Papà di Brentonico, Ristorante-pizzeria Antiche Contrade di Pergine Valsugana, Rifugio Maranza di Trento, Osteria Storica Morelli di Pergine Valsugana e La Locanda delle Tre Chiavi di Isera.