Conosci gli Ecoristoranti?..L’Agritur La Trisa

Catturaesterna

Oggi intervistiamo il signor Manuel Cosi dell’Agriturismo La Trisa, Presidente dell’Associazione Agriturismo Trentino e gestore, insieme alla sua famiglia, dell’azienda agricola biologica, e ora anche Fattoria Didattica “ Fattoria Antica Rendena” e appunto dell’Agritur la Trisa dove svolge l’ attività di ristoro agrituristico. Siamo in Val Rendena, a Giustino.

QUALI SONO I PUNTI DI FORZA DELLA TUA STRUTTURA ALL’INTERNO DELLA CERTIFICAZIONE ECORISTORAZIONE TRENTINO?

Il nostro punto di forza nella gestione del nostro agriturismo è il legame con l’allevamento biologico di mucche di razza rendena ( razza bovina autoctona ritenuta a rischio estinzione dalla FAO). Altro punto di forza è la trasformazione diretta in caseificio di proprietà dei prodotti caseari, anch’essi biologici. Il nostro agriturismo nasce 25 anni fa dallo sviluppo dell’azienda agricola di famiglia creata dal nonno Giuseppe e poi da mio papà Fiorenzo che oggi ha 87 anni; abbiamo seguito, come molti altri, il percorso di diversificazione delle aziende agricole che in passato hanno giustamente colto l’occasione di valorizzare il proprio patrimonio in termini di esperienza e di passione verso la natura e abbiamo aperto il servizio di ristorazione. Sempre seguendo il percorso tipico di multifunzionalità siamo oggi diventati anche Fattoria Didattica e ospitiamo scolaresche,gruppi e famiglie, con la finalità di far conoscere in modo diretto lo svolgimento delle nostre attività e come nascono i nostri prodotti. L’allevamento è certificato biologico e questo ci ha consentito di conoscere già da tempo i sistemi di certificazione che nel caso dell’Unione Europea sono molto rigidi e non sempre tengono conto delle peculiarità del territorio, quindi,visto che è una scelta volontaria abbiamo adeguato, per il benessere animale, le nostre strutture (per es. le stalle) forse anche a criteri poco elastici (che valgono in Trentino come in pianura padana); siamo comunque soddisfatti di un’ attestazione europea garantita da controlli e con regolamenti da rispettare che dimostra serietà nella produzione e garantisce i consumatori. Abbiamo rinunciato a richiedere la certificazione di ristoro Bio per il nostro agriturismo, perché in questo ambito è una procedura molto burocratica, anche costosa e non sempre capita, ci è sembrato invece che l’Ecoristorazione fosse più completa, attuale e territorialmente forte, con la giusta considerazione degli aspetti legati non solo al prodotto ma anche al sistema di produzione con rispetto dell’ambiente oltre che una buona comunicazione verso l’esterno.

Catturacuccioli

SEI SODDISFATTO DEI RISULTATI CHE STAI OTTENENDO IN TERMINI DI RISPARMIO ENERGETICO, RISPARMIO IDRICO, O PIÙ IN GENERALE DEI MIGLIORAMENTI AMBIENTALI GENERATI DALLA CERTIFICAZIONE?

Il marchio è un riconoscimento in più che siamo stati contenti di ricevere perché è un marchio “di sistema” che attesta la coerenza delle scelte ambientali in diversi aspetti gestionali e strutturali dell’impresa. Rispecchia inoltre la filosofia che ha guidato i primi agriturismi, per cui ritengo che come gestori di un agriturismo, siamo stati i precursori dei valori messi in risalto dall’Ecoristorazione.

Oggi siamo un gruppo ben nutrito di aziende agritur e siamo riuniti nell’Associazione Agriturismo Trentino (di cui sono presidente). Agiamo in termini di collaborazione soprattutto nello scambio dei prodotti. Alcune cooperative e o aziende singole sono miei fornitori per i prodotti che mancano alla nostra azienda come il miele e l’ortofrutta o alcuni prodotti trasformati. Un giorno speriamo di continuare il nostro percorso e allagare il giro di vendite anche verso l’esterno, per chi ha le dimensioni che glielo permettono. Abbiamo infatti in progetto di strutturarci meglio come associazione e di proseguire il nostro percorso di miglioramento.

Catturamucche

QUAL È LA RISPOSTA DEI CLIENTI?

Ci viene riconosciuto un ruolo di esperienza concreta e di struttura adibita alla divulgazione della cultura contadina. Le nostre tre parole chiave che identificano la struttura, e che sono anche disegnate sulla facciata del nostro spaccio vendita aziendale , sono : FAMIGLIA (perché l’elemento della conduzione famigliare conta molto), la CULTURA della TRADIZIONE (che è una buona guida per quello che facciamo ricordando quello che i nostri avi hanno fatto) e la CULTURA CONTADINA (che vorremmo fosse conosciuta e valorizzata di più). Questo nostro indirizzo si concretizza soprattutto nell’ultimo, di fare cultura contadina, e di divulgarla soprattutto attraverso le attività concrete che conduciamo , cioè di dare il buon esempio.

Catturaspaccio

Un importante messaggio che abbiamo letto nell’ultima iniziativa organizzata presso la Fattoria, “Agritur in Festa” viene dai bambini delle scuola elementare della Val Rendena per i quali abbiamo ideato, in quella occasione, un concorso di disegno artistico con tema dedicato alla “Fattoria del Futuro” . Il concorso prevedeva tre categorie: il disegno più moderno, il disegno più originale e quello più “ecologico”aderente al rispetto dell’ambiente. Quest’ultima categoria è stata vinta da un disegno che ha mostrato una struttura provvista di pannelli fotovoltaici, lampadine solari e di sistemi per recuperare l’acqua piovana e non. Il concorso ci ha fatto comprendere che stiamo trasmettendo messaggi giusti sul rispetto dell’ambiente e che questi vengono anche recepiti dai più giovani.

 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *