Settimana Europea Riduzione Rifiuti (22-30 novembre 2014): Ecoristorazione Trentino contro lo spreco di cibo

IT_EWWR_PTDs_2014_posterIl progetto Ecoristorazione Trentino aderisce alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti SERR 2014. L’evento, in programma dal 22 al 30 novembre, è quest’anno dedicato alla lotta allo spreco alimentare, tema quanto mai attuale e decisivo.

Seppure in un contesto di crisi economica, si continua a buttare via ogni giorno una quantità inaccettabile di cibo ancora commestibile. Si parla, a livello mondiale, di 1,3 miliardi di tonnellate l’anno, ovvero circa un terzo del cibo prodotto per il consumo umano. Noi abitanti dell’Unione Europea, in media, buttiamo nella spazzatura 179 chili di cibo a testa ogni anno, per un totale annuo di 89 milioni di tonnellate.

Una parte di questi sprechi alimentari avviene nel settore della ristorazione, soprattutto perché i clienti lasciano nel piatto avanzi che poi il ristoratore è tenuto a gettare. Il progetto Ecoristorazione Trentino combatte questo tipo di spreco alimentare promuovendo l’asporto di cibo non consumato: il cliente è inviatato a portare a casa i propri avanzi dallo slogan “Ri-gustami a casa – Col tuo cibo riempi il frigo, non il cestino“.

La campagna della Provincia autonoma di Trento di promozione dell'asporto di cibo non consumato al ristorante

La campagna della Provincia autonoma di Trento di promozione dell’asporto di cibo non consumato al ristorante

Durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, i seguenti dieci ristoratori in possesso del marchio Ecoristorazione Trentino informeranno la clientela della possibilità di portare a casa il cibo non consumato con un’evidenza maggiore rispetto all’ordinario:

– Agritur La Stropaia – Baselga di Pinè
– Agritur Martinelli – Centa San Nicolò
– Hotel America – Trento
– Rifugio Maranza – Trento
– Ristorante Corte dei Toldi – Terzolas
– Ristorante Da Pino – San Michele all’Adige
– Ristorante La Stua – Levico Terme
– Ristorante Miola – Predazzo
– Ristorante-pizzeria Antiche Contrade – Pergine Valsugana
– Ristorante-pizzeria Le Giare – Pozza di Fassa

Andateli a trovare e, se durante il pasto lasciate avanzi, portateli a casa!

La lotta allo spreco di cibo, poi, continua anche nelle nostre abitazioni: non va dimenticato, infatti, che il 42% degli sprechi di cibo avviene all’interno delle mura domestiche: i primi a non sprecare cibo dobbiamo essere noi consumatori, evitando di acquistare quantità eccessive di alimenti e bevande e preoccupandoci di fare spesa con periodicità, acquistando solo quanto ci serve nel breve periodo.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *