Osteria Frà Dolcino propone: Salmerino in guazzetto

Salmerino in guazzetto - by Osteria Fara Dolcino -  Locanda Borgo Antico 2014Secondo appuntamento con il ricettario degli eco-ristoratori trentini.

Leggi il calendario di pubblicazione delle 10 eco-ricette.

Oggi è la volta del Salmerino in guazzetto proposto dall’Osteria Fra Dolcino di Condino!

Ingredienti per 4 persone
2 salmerini della Valle del Chiese  di circa 400 g l’uno
1 scalogno  piccolo
1 spicchio di aglio in camicia
4 pomodorini ciliegino
2 sardine di lago sottosale
4 cucchiai di oli extravergine di oliva
½ bicchiere di vino bianco Nosiola
20 g. di burro nostrano
Timo e aneto q.b.
Sale e pepe q.b.

osteria fra dolcino borgo anticoPreparazione
In una  casseruola, preferibilmente di rame, fare rosolare a fuoco dolce un trito finissimo di scalogno e uno spicchio di aglio in camicia leggermente schiacciato  con olio  extravergine del Garda. Aggiungere i filetti di sardine  sminuzzati e fare rosolare finché non risulta un colore dorato.  Aggiungere il salmerino  lasciare brasare a fuoco vivace per qualche istante  quindi sfumare con il vino. Quando quest’ultimo è evaporato, aggiungere  alla fine i  pomodorini tagliati a metà.
Mescolare con delicatezza e  lasciare cuocere per un circa 4 minuti a fuoco dolce.
Regolare  con sale e pepe.
Spegnere il fuoco, aggiungere il burro, infine spolverare con il battuto di aneto e timo.

Per la polenta
1 ½ di acqua
10 g. di sale
400 g di farina gialla della Valle del Chiese
Portate a ebollizione in un paiolo di rame oppure in una grossa pentola un litro e mezzo d’acqua a cui avrete aggiunto il sale; versate la farina a pioggia mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno perche non si formino grumi. Cuocere a fuoco medio, sempre, per 45  minuti.
A cottura ultimata aggiungere poco burro.

Presentazione
Quando la polenta sarà pronta e ancora morbida, con un porzionatore da gelato,  versatela su dei piatti fondi. Adagiatevi  sopra il guazzetto di salmerino. Decorare con rametto di aneto.

Vino
TRENTODOC Bouquet selezione Pedrotti

E dopo averla fatta…

Se la ricetta ti è venuta bene, vai a trovare il ristoratore per ringraziarlo!

Se non ti è venuta bene, vai a trovarlo per gustarla da lui!

Sai dove sono gli eco-ristoratori trentini?


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *