Ecoristorazione Trentino, ecco lo studio che ne dimostra l’efficacia

Infografica sulla riduzione degli impatti ambientali dovuta a Ecoristorazione Trentino

Infografica sulla riduzione degli impatti ambientali dovuta a Ecoristorazione Trentino

L’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente di Trento ha realizzato uno studio che dimostra l’efficacia ambientale ed economica del marchio Ecoristorazione Trentino. Lo studio dimostra, numeri alla mano, che seguire le azioni del disciplinare Ecoristorazione Trentino permette effettivamente di ridurre le emissioni inquinanti e la produzione di rifiuti, e, parallelamente, di generare risparmi sui costi di gestione.

Intitolato “Valutazione degli impatti ambientali, economici e culturali derivanti dall’applicazione del marchio di qualità ambientale Ecoristorazione Trentino“, lo studio dimostra che un esercizio certificato Ecoristorazione Trentino di media metratura (circa 260 metri quadri), rispetto a un

La riduzione dei rifiuti generata da Ecoristorazione Trentino

Infografica sulla riduzione dei rifiuti generata da Ecoristorazione Trentino

esercizio standard, produce circa 260 chili di rifiuti e 21 tonnellate di anidride carbonica in meno all’anno, mentre consuma 1 Mwh di energia e 18 metri cubi di acqua in meno, e 13 kg di prodotti biologici in più.

A livello economico, il risparmio garantito da Ecoristorazione Trentino è pari a circa 3mila euro all’anno sui costi di gestione, sempre nel caso di una struttura di media metratura.

A livello culturale, il marchio è apprezzato da clienti e gestori, per quanto ancora non sufficientemente conosciuto.

Agevolazioni (in particolare in relazione alla tariffazione dei rifiuti) e green marketing territoriale sono le due leve che lo studio evidenzia per rilanciare uno strumento di sostenibilità di cui ora è accertata scientificamente l’efficacia.

Infografica sulla valutazione economica di Ecoristorazione Trentino

Infografica sulla valutazione economica di Ecoristorazione Trentino

Leggi lo studio integrale.

Leggi la sintesi dello studio, con l’abstract, le infografiche e le slides di presentazione.


  1. lo Spigolo di scalet gianmario e c

    buona sera sono Scalet Gianmario uno dei titolari della Pizzeria Sass Maor a San Martino di Castrozza vorrei sapere se possibile come poter partecipare all’iniziativa “ri gustami a casa” avendo già da tempo il biopack per i nostri clienti per poter recuperare le pietanze, e l’altra iniziativa ecoristorazione trentina.
    se possibile vorrei richiedere informazioni su come poter iscrivermi e quali criteri servono.
    cordiali saluti Gianmario Scalet

    Rispondi
    1. Redazione Post author

      Gentile Pizzeria Sass Maor,

      Per prima cosa, la invitiamo a prendere visione del disciplinare e del manuale Ecoristorazione per capire a che grado è la vostra conformità ai criteri:

      il disciplinare Ecoristorazione: http://www.eco.provincia.tn.it/binary/pat_ecoacquisti/Ecoristorazione/Disciplinare_Ecoristorazione_2.0_approvato.1411549725.pdf
      il manuale Ecoristorazione: http://www.eco.provincia.tn.it/binary/pat_ecoacquisti/in_evidenza/MANUALE_PER_I_RISTORATORI_nuovo_Disciplinare_2014.1412775772.pdf

      Se le fosse tutto chiaro e giudicasse la sua posizione conforme al disciplinare, la invitiamo a compilare i due moduli qui sotto (3 pagine in tutto) e inviarceli dove indicato:

      la domanda di rilascio del marchio: http://www.eco.provincia.tn.it/Ecoristorazione_Trentino/pagina6.html

      Se invece avesse bisogno di delucidazioni prima di farci domanda del marchio, restiamo a sua disposizione per i necessari chiarimenti.

      Cordiali saluti.
      ___________________________________________
      Il progetto Ecoristorazione Trentino
      http://www.eco.provincia.tn.it
      http://www.ecoristorazionetrentino.it
      0461-497738

      Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *