Ecoristorazione Trentino, arrivano le nuove azioni!

nuovo EcoristorazioneEcoristorazione Trentino si mette un vestito nuovo! Il Tavolo di Lavoro che coordina il progetto ha approvato l’aggiornamento del disciplinare, con tante novità: 12 nuove azioni, 14 azioni migliorate, una nuova classificazione degli eco-ristoratori.

Grazie anche al contributo dei lettori di questo blog, dal 1 maggio 2015 sarà applicato dagli eco-ristoratori un disciplinare più completo, più stringente, più bilanciato e più meritocratico.

Ecco perché:

  • più completo: le azioni passano da 26 a 38, grazie a queste 12 nuove azioni:
    • alimenti locali
    • alimenti di lontana provenienza
    • menù vegetariano
    • prodotti da lotta alle mafie
    • acqua da bere plus
    • mini-porzioni
    • detersivi a ridotto imballaggio
    • elevate prestazioni energetiche dell’edificio
    • mobilità sostenibile
    • prodotti non alimentari naturali
    • formazione
    • dati ambientali
  • più stringente:
    • le azioni obbligatorie passano da 7 a 9 (da facoltativo, diventa obbligatorio eliminare i monouso e promuovere l’asporto del cibo non consumato)
    • il punteggio minimo passa da 18 punti (su 50) a 24 (su 74)
  • più bilanciato: aumenta significativamente l’importanza delle sezioni:
    • “Alimenti e bevande” (da 4 azioni a 8, da 6 punti a 15)
    • “Informazione, comunicazione, educazione ambientale” (da 3 azioni a 5, da 6 punti a 13,5)
  • più meritocratico: s’introduce una suddivisione degli eco-ristoratori in tre categorie (base, avanzato e virtuoso), in base al punteggio conseguito con le azioni facoltative

Per maggiori informazioni, si consultino i documenti ufficiali pubblicati sul sito istituzionale del progetto, alla pagina dedicata.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *