Quanto è efficace un eco-ristorante?

sondaggio Ecoristorazione TrentinoQuanti gas serra (e denaro) può risparmiare un ristorante servendo prodotti locali o biologici? E acqua del rubinetto? Oppure promuovendo l’asporto di cibo non consumato? Oppure ancora usando prodotti ecologici per le pulizie? A queste e a molte altre domande risponderà un’indagine avviata dalla Provincia autonoma di Trento per valutare l’efficacia ambientale, economica e culturale del marchio Ecoristorazione Trentino, oltre che dei marchi Ecoacquisti Trentino (per la distribuzione organizzata) ed Ecolabel Europeo (per la ricettività turistica).

Nell’anno di EXPO – “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, la Provincia autonoma di Trento, tramite l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente, ha avviato un progetto denominato “Valutazione degli impatti ambientali, economici e culturali derivanti dall’applicazione dei marchi provinciali di qualità ambientale Ecoristorazione Trentino ed Ecoacquisti Trentino e del marchio comunitario di qualità ambientale Ecolabel ai servizi di ricettività turistica e di campeggio, con particolare riferimento alla produzione di rifiuti”.

flowerlogoL’obiettivo del progetto, che terminerà entro la fine del 2015, è la valutazione puntuale delle prestazioni ambientali degli esercizi certificati rispetto alla media di quelli trentini, stimando anche gli eventuali benefici economici e socio-culturali correlati all’applicazione dei disciplinari. In particolare si indagherà per stimare i rifiuti evitati mediante l’applicazione dei disciplinari.

In questo modo la Provincia autonoma di Trento intende rafforzare il proprio impegno verso la riduzione dell’impatto ambientale di alcuni importanti settori economici, rispetto ai quali ha già da tempo avviato un percorso di miglioramento attraverso la realizzazione dei marchi provinciali Ecoristorazione Trentino ed Ecoacquisti Trentino e dando risalto al marchio europeo Ecolabel per i servizi turistici, per il quale il Trentino può vantare il maggior numero di rilasci sul territorio nazionale.

ecoacquistitrentinoTali disciplinari prevedono l’attuazione di buone pratiche che garantiscono la riduzione dei rifiuti prodotti, l’efficienza energetica del servizio erogato, la lotta agli sprechi, la tutela della risorsa acqua, la valorizzazione delle qualità locali, contribuendo in termini più generali sia alla tutela dell’ambiente naturale trentino, sia al contrasto ai cambiamenti climatici.

Anche i ristoratori e i loro clienti possono contribuire compilando in pochi minuti un breve questionario.

 

Per maggiori informazioni sul progetto, consultare i siti web www.appa.provincia.tn.it, www.ecoacquistitrentino.it e www.ecoristorazionetrentino.it, oppure contattare il dott. Marco Niro dell’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente, scrivendo a marco.niro@provincia.tn.it o telefonando al numero 0461/497738.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *